Sito e-commerce: il tuo negozio online

Ormai gli e-commerce sono entrati a far parte della nostra realtà quotidiana: l’insieme delle operazioni che riguardano le transazioni e le attività commerciali che vengono eseguite per via elettronica è una costante della vita di tutti i giorni, per la maggior parte di noi.

e-commerce

Quante volte ti sarà capitato di acquistare online? Non si tratta solo di beni venduti da store virtuali, ma anche della distribuzione di contenuti digitali, della commercializzazione di servizi e di procedure transattive della pubblica amministrazione.

Cosa significa e commerce?

E-commerce non è altro che l’espressione inglese che si usa per indicare il commercio elettronico, che consiste nell’insieme degli acquisti e delle vendite di prodotti e di servizi che avvengono attraverso Internet. I negozi virtuali permettono l’incontro tra il consumatore, che rappresenta la domanda, e il produttore, che rappresenta l’offerta, proprio come avviene al di fuori della Rete.

In realtà, il commercio elettronico può essere suddiviso in molteplici tipologie, che si differenziano le une dalle altre in funzione delle modalità di transazione: l’e-commerce più classico è il B2C, cioè il Business to Consumer, corrispondente alla situazione in cui un’azienda vende i propri prodotti a clienti privati. Ma c’è anche il B2B, vale a dire il Business to Business, che ha luogo nel momento in cui le transazioni in un determinato sito si svolgono tra aziende.

Non va dimenticato, poi, il C2C, il Consumer to Consumer, tipico di siti in cui privati acquistano da altri privati. Ma la lista sarebbe molto più lunga e include, tra gli altri, il B2M, il G2B e il M2C, che corrispondono rispettivamente al Business to Manager, al Government to Business e al Manager to Consumer.

Cosa serve per aprire un e-commerce?

Per aprire un e-commerce tutto ciò di cui si ha bisogno è rappresentato da una piattaforma web, sulla quale viene caricato il catalogo dei servizi e dei prodotti da parte del venditore. Tale catalogo può essere consultato ed esplorato direttamente online dai potenziali compratori i quali, se interessati , hanno l’opportunità di scegliere i beni che desiderano acquistare.

A quel punto gli ordini vengono inviati, mentre il pagamento può avvenire secondo modalità differenti: con carta di credito, con contrassegno, via Paypal, e così via. Dal punto di vista degli adempimenti burocratici, chi è interessato ad avviare una vera e propria attività è tenuto a dare vita di fronte a un notaio una società: gli oneri notarili sono esclusi unicamente nel caso in cui venga costituita una società a responsabilità limitata semplificata.

In seguito si deve procedere alla registrazione presso la Camera di Commercio attraverso la cosiddetta ComUnica, per poi rivolgersi allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di riferimento per presentare la Scia. Una trafila burocratica di tutto rispetto, non credi? Ecco perché a volte è indispensabile evitare il fai-da-te, anche e soprattutto per non rischiare di commettere errori che potrebbero compromettere l’intero progetto (mancanza di autorizzazioni, una registrazione sbagliata, ecc.).

Non sarebbe molto più semplice e sicuro rivolgersi a un professionista?

Apri con noi il tuo negozio online

Se hai intenzione di aprire un negozio online puoi scegliere la nostra competenza e la nostra esperienza per ricevere tutto il supporto di cui hai bisogno, dal punto di vista tecnico ma non sol. Entrare nel mercato delle vendite online significa entrare in un business che sta conoscendo uno sviluppo decisamente rapido e una crescita esponenziale. I motivi di questo successo sono numerosi, primo tra tutti il fatto che su Internet puoi vendere letteralmente di tutto, con un assortimento di servizi e di beni che è potenzialmente infinito, senza alcun limite. Il cliente acquista ciò che gli occorre con un click, senza muovere un passo, in pochi secondi. Il massimo, stando ai ritmi che impone la società moderna.

Cosa serve per aprire un e-commerce

Ad un settore così vasto, però, corrispondono tanti competitors agguerriti: non improvvisare, affidati a chi può darti consigli mirati e utili per far sì che quello che andrai a creare sia davvero un business di successo.

---------

Comments are closed.