La realizzazione della grafica per etichette rappresenta un importante biglietto da visita per i prodotti a cui esse sono destinate. Le funzioni che possono essere svolte da un’etichetta sono molteplici: al di là del messaggio informativo vero e proprio, in un’ottica comunicativa, essa può essere considerata anche un oggetto di design, in base allo stile che la caratterizza, ma non va dimenticato il lettering.

Cos’è un’etichetta

Dal logo del marchio ai contenuti testuali, passando per i colori, sono numerosi gli elementi che devono essere presi in considerazione e valutati nella creazione di un’etichetta: è importante che essi siano ben coordinati e riescano a coesistere, così da risultare funzionali a ciò che si intende trasmettere.

La grafica per le etichette si deve adattare a vari materiali, a varie dimensioni e a vari formati: una stessa bevanda, giusto per proporre un esempio, può essere venduta in bottiglie di formati differenti.

Etichette alimentari

Si potrebbe definire un’etichetta come l’insieme dei marchi di commercio, delle indicazioni, dei simboli, delle immagini, dei marchi di fabbrica e delle menzioni che riguardano un prodotto. Essa può essere apposta sul prodotto stesso, ma non solo: può trovare posto anche su un cartello, sull’imballaggio, su un documento di accompagnamento o su una fascetta legata al bene.

Come deve essere un’etichetta

Le etichette non sono unicamente mezzi di promozione, ma servono anche a fornire informazioni rilevanti: un concetto che vale in ambito alimentare ma non solo. In alcuni settori sono le normative a identificare e a regolare le modalità di indicazione e di realizzazione delle etichette. In generale, un’etichetta non deve indurre gli acquirenti e i consumatori in errore, illustrando caratteristiche che in realtà sono assenti o attribuendo ai beni proprietà o effetti che non possiedono.

Le etichette alimentari

Le etichette alimentari sono indispensabili per fare in modo che i prodotti possano essere rintracciabili: in sostanza, permettono di ricostruire la storia di un prodotto. Esse devono essere concepite e realizzate in modo tale da garantire la massima trasparenza e la massima correttezza delle informazioni: ciò vuol dire che non devono far ipotizzare l’esistenza di caratteristiche o di proprietà specifiche nel caso in cui le stesse peculiarità siano offerte da prodotti simili o analoghi.

Sulle etichette è riportato il codice a barre, che si compone di una serie di barre verticali nere e bianche, che viene decodificato con un sensore ad hoc. A norma di legge un’etichetta alimentare deve includere, oltre alla denominazione di vendita (vale a dire la descrizione del prodotto), il lotto di appartenenza del prodotto, la lista degli ingredienti, l’elenco degli additivi, le modalità di conservazione, i termini di scadenza, il quantitativo, le modalità di utilizzo e l’indicazione del produttore.

Ma non solo: un’etichetta colorata, particolare, è ciò che più di tutto cattura l’occhio del compratore. E permette così al prodotto di essere scelto tra tanti, e quindi acquistato.

Etichette vino

Anche le etichette del vino sono decisive nel promuovere i prodotti su cui vengono applicate: guidano i consumatori nella scelta e, al tempo stesso, contribuiscono a definire lo storytelling. Non di rado le etichette del vino contengono elementi grafici di vario genere: disegni o addirittura fotografie.

Che si tratti del logo di una cantina, degli scatti che ritraggono i filari di una vite o di qualsiasi altra immagine, l’elemento visivo è pensato per catturare l’attenzione. Non mancano, d’altro canto, tutte le informazioni utili per i consumatori, incluse l’annata di produzione, la gradazione alcolica, la quantità e le eventuali denominazioni (Dop, Docg, Doc, eccetera).

Etichette vino

Di qualsiasi natura sia il tuo prodotto, oltre a raccontarne le caratteristiche l’etichetta che andrai ad apporre deve essere coinvolgente, unica, deve farsi ricordare, deve essere come un viaggio alla scoperta di quell’articolo. O solo i primi passi, solleticandone la curiosità e quindi il desiderio d’acquisto. Ecco perché non puoi improvvisare: pretendi un’etichetta efficace.

Vuoi saperne di più sulla grafica etichette?

Vota l'Articolo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(2 voti - media: 10,00 su 10)



Comments are closed.